Ravioli al Provolone del Monaco, ricotta, cagliatina, maggiorana, su salsa di pomodorini gialli

PIATTO PRIMO CLASSIFICATO




 



Con questa ricetta, ho vinto il primo premio, alla gara che si svolge ogni anno a Vico Equense, nella bellissima frazione di Montechiaro, nell'ambito della sagra "Arte & Orto", giunta quest'anno all'ottava edizione.
Lo scopo della manifestazione è quello di promuovere i prodotti dell'agricoltura e dell'artigianato locale.
Il provolone del Monaco DOP è un latticino stagionato 12 mesi, le cui caratteristiche lo rendono unico al mondo. È un formaggio leggermente piccante che si abbina bene anche al pesce. Per la realizzazione del piatto ho usato anche i pomodorini gialli di produzione locale, il cui gusto particolare esalta il provolone.




La ricetta
200 g di provolone del Monaco DOP grattugiato
180 g ricotta vaccina
200 g di caciottina vaccina fresca (cagliata)
150 g di fior di latte del giorno prima
25 foglioline circa di maggiorana
1 tuorlo grande



Mettere in un mixer il provolone e tritarlo finemente. Frullare ricotta, caciottina e mozzarella.
Mescolare con la maggiorana il provolone grattugiato e il tuorlo. Unire i due composti.

Per la pasta sfoglia
150 g di farina 0
150 g di farina rimacinata
150/ 170 g di acqua
5 g di sale
1 cucchiaio di olio EVO
2 uova

Impastare le due farine con le uova e 50 g circa di acqua, l'olio e il sale. Far riposare 30 minuti.
Stendere con la macchina della pasta ripassando più volte nella trafila numero 4. Formare i ravioli con un tagliapasta da 6,5 cm di diametro.

Salsa pomodorini

Sbollentare 200 g di pomodorini gialli per un minuto. Spellarli e passarli al mixer.
Rosolare un'aglio in 1 cucciaio di olio EVO, unire 500 g pomodorini tagliati a metà.
Cuocere 5 minuti poi unire quelli passati e cuocere ancora 10 minuti.
 Salare e unire basilico abbondante.
Cuocere i ravioli per due minuti e mescolarli con le due salse. Unire provolone a scaglie.

1 commento:

Francesco B ha detto...

Una giuria di qualità, bella soddisfazione. Contesto bello. Ma i cantanti quando vincono cantano di nuovo per il pubblico. Gli spettatori non dovevano avere pure loro raviolo dopo premiazione?? :-)